Sinnai. Serpeddì, Tuviois, Axareddu e altri luoghi ostili

Una classica per coloro che amano la solitudine, gli ampi spazi e i terreni sassosi

Lunghezza: 53 km: dislivello: 1850 m; durata: 6,30 h: difficoltà: 5
Lunghezza: 65 km: dislivello: 2500 m; durata: 8 h: difficoltà: 5

Un tratto della lunga strada per Tuviois in un territorio selvaggio. Ph. Arestis

Da Sinnai, a 100 m sul livello del mare, si arriva a Serpeddì, la cima più alta della zona, poco oltre i 1000 m di quota, poi è la volta di Tuviois, una foresta mai sottoposta a taglio in cui potremo ammirare alberi plurisecolari e i resti di una antica miniera. La parte centrale del percorso è sassosa, anche in salita, ai limiti della pedalabilità, ma la successiva discesa al fiume ci ripagherà delle fatiche. Da qui, ancora una salita e ancora un valico e potremo finalmente considerarci sulla strada del ritorno.

La versione lunga consente nella parte centrale del percorso di visitare anche la cengia sul Rio Ollastu, parte essenziale della Via dell’Argento, oltre che un suggestivo laghetto con cascata ai piedi di Mont”e Cena (Monte Genis in IGM).

 

Costo a persona dell’escursione da 53 km
20 € (da 4 partecipanti in su)
35 € (da 2 a 3 partecipanti)
70 € (1 partecipante)

Costo a persona dell’escursione da 65 km
30 € (da 4 partecipanti in su)
40 € (da 2 a 3 partecipanti)
80 € (1 partecipante)

 

 


Chiedi Info Prenota