Capoterra. Un intrico di gole fino a Monti Nieddu

Un percorso di grande fascino in una zona selvaggia,
meta esclusiva dei pochi escursionisti che ne conoscono i segreti

Lunghezza: 40 km; dislivello: 830 m; durata: 4 h; difficoltà: 4

Le gole intricate, chiuse su tutti i lati da ripidi versanti e da creste rocciose, sono la caratteristica principale di quest’escursione. Vi sentirete precipitati in un labirinto, ma alla fine una gola più ampia delle altre si aprirà fino al mare, sempre che non ci costruiscano una grandissima diga che sarebbe un’autentica mostruosità. Pedaleremo quasi sempre su strade forestali, con un buon fondo compatto facilmente percorribile anche in caso di pioggia. Sono frequenti i saliscendi e i guadi. Tornerete al punto di partenza attraverso un tratto di superstrada con una breve galleria rettilinea, per questo occorre portare i fari e il giubbetto di sicurezza.

DSCN0270 (Custom)

In discesa verso la casera forestale di Monte Nieddu (Medau di Monte Nieddu in IGM)

Punto di partenza è la frazione di Capoterra Su Spantu I-III, che si raggiunge percorrendo la Strada Statale 195, da Cagliari a Pula. Al km 13 girate a destra per entrare nella frazione e pochi metri dopo l’incrocio parcheggiate in uno spiazzo con degli eucaliptus facilmente riconoscibile.

Costo dell’escursione a persona
25 € (da 4 partecipanti in su)
30 € (da 2 a 3 partecipanti)
60 € (1 partecipante)

 


Chiedi Info Prenota