Burcei. Sulla vecchia cengia mineraria dell’Ollastu

Dal paese a valle dentro una gola selvaggia

Lunghezza: 60 km; dislivello: 1200 m; durata: 6,30 h; difficoltà: 5

La gola del rio Ollastu ospita l’arteria principale di una antica rete viaria mineraria, un’opera ardita che congiungeva le varie miniere che si aprivano sulle pareti della gola, realizzata con terrazzamenti sui vuoti e scavi nelle pareti di roccia. Oggi la sede viaria, che un tempo arrivava a due metri per il passaggio dei carri col minerale, è in molti casi franata o invasa dalla vegetazione, ma la percorrenza è ancora possibile, procedendo con la bici in spalla nei tratti più pericolosi.

Si può arrivare all’accesso della gola anche da Sinnai, proseguendo l’itinerario di Tuviois, e dal paese di Villasalto. Si ritorna a Burcei risalendo la vecchia Strada Statale 125, incassata nella gola del rio Picoca.

Rassegna stampa
Bell’Italia, maggio 2008 – La Via dell’Argento. A piedi o a pedali
Ciclismo, febbraio 1999 – L’isola dei tesori (8,2 MB)

Video
Via dell’Argento, tour Sinnai e San Vito. Il Sarrabus dell’avventura, aprile-maggio 2015
Parte 1    –    Parte 2

Costo dell’escursione a persona
30 € (da 4 partecipanti in su)
35 € (da 2 a 3 partecipanti)
70 € (1 partecipante)

 


Chiedi Info Prenota